L’associazione Smartlab Europe il 25 marzo 2024 ha offerto a un pubblico attento e qualificato un pomeriggio in cui le pagine dei grandi scrittori della letteratura italiana e europea, lette da alcuni componenti dei gruppi di lettura e accompagnate da brani di musica immortale, hanno coinvolto ed emozionato i presenti trasportandoli  in un “viaggio” ideale attraverso il tempo e i legami indissolubili con la nostra storia culturale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo i saluti di Manuela Tabossi, presidente dell’Associazione AdHoc Onlus, è intervenuta Paola Di Renzo, Rettore Dirigente Scolastico del G.B. Vico di Chieti e Direttore della Rete Bibliars, la Rete delle Biblioteche scolastiche della regione Abruzzo.

Paola Di Renzo, dopo aver illustrato l’importanza della Rete regionale  delle Biblioteche scolastiche,  ha comunicato con entusiasmo che la nostra Associazione SmartLab Europe è entrata in qualità di partner  in BIBLIARS   e ha annunciato i prossimi impegni e appuntamenti della Rete tra cui la Maratona di Lettura organizzata in collaborazione con il Teatro Marrucino di Chieti.

La presidente dell’Associazione SmartLab Europe  Annarita Bini  ha introdotto la serata  affermando come il viaggio rappresenti una tematica straordinaria che attraversa tutta la letteratura dal periodo classico ai giorni nostri,  una metafora potente dell’esistenza, della vita e della formazione di un individuo.

 

Ha continuato evidenziando come  la Associazione SmartLab Europe pratichi con il Programma Erasmus+ la mobilità sia all’interno dei partenariati strategici sia nell’ambito dell’Azione KA1 per la formazione degli adulti all’estero. Ha aggiunto:

Insieme con   alcuni componenti dello staff abbiamo  effettuato la mobilità Erasmus+  per la formazione in alcuni paesi europei – Croazia, Spagna, Francia, Irlanda – e sappiamo  bene quanto il viaggio significhi  crescita personale ed  apprendimento continuo. E’ innegabile che ogni volta che si allarga l’orizzonte, si abbandona la confort zone e si cambia prospettiva, si contatta il diverso e si scoprono situazioni nuove”.

Ha sottolineato, inoltre,  quanto ognuno di noi abbia delle storie e narrazioni  particolarmente care sin dall’infanzia e dall’adolescenza che ci hanno affascinato, condotto in terre lontane e accompagnato finora.

E’ passata poi ad esporre la tematica  del viaggio presente nella letteratura dall’Odissea ai giorni nostri.

Il tema del viaggio è stato  centrale nei reading e nei video che hanno abbracciato vari generi letterari come la novella, l’albo illustrato, il romanzo, la poesia.

Ecco di seguito indicati  i Reading e i video:

  1. Paola G. ha letto “Il viaggio” di Luigi Pirandello;

  2. Benedetta B.  ha presentato  l’albo illustrato Il buon viaggio”di Beatrice Masini e Gianni De Conno;

  3. Gabriella D.G. ha letto “Le città invisibili “ di Italo  Calvino;

  4. Gabriella S. ha presentato il  video “Tour tra i libri letti dal Silvi Book Club”;

  5. Megan J. ha letto “Eleanor sta benissimo”di Gail Honeyman;

  6. Daniela C. ha presentato  attraverso il video “Morte a Venezia” di Thomas  Mann;

  7. Rosalaura B. ha letto  “Itaca” di Costantino Kavafis;

  8. Rossana D. M.  ha letto  “Resisti, cuore” di Alessandro D’Avenia.

La serata si è svolta  in un’atmosfera magica attraverso la proiezione di video che hanno fatto da sfondo alle letture, proponendo immagini delle pagine dei libri e suggestivi sfondi che hanno arricchito di senso quanto veniva proposto agli spettatori.
Anche il raffinato e raccolto spazio teatrale dell’Associazione Ad hoc Onlus, gentilmente concesso dalla presidente Manuela Tabossi, ha contribuito alla riuscita dell’evento.

Nella seconda parte del pomeriggio, si è celebrato il DanteDì con l’intervento di Cristiano Marcucci, che si è raccontato attraverso il suo libro “Dannati”, un viaggio interiore nei vizi capitali simboleggiati dall’Inferno della Divina Commedia, che diventano simboli dei conflitti interiori che caratterizzano l’essere umano e che l’autore vive a livello personale e affronta quotidianamente nell’incontro con i blocchi, i limiti e le storture umane di chi si rivolge a lui per avere aiuto nel suo magistero di sacerdote.

È stato un modo  davvero  profondo, significativo  e coinvolgente di proporre una rilettura della Commedia dantesca come “un cammino spirituale non oppressivo ma capace di liberare la nostra umanità più profonda”.

La presidente Annarita Bini ha condotto l’evento, creando un filo conduttore tra le diverse performance ed ha infine ringraziato tutti i presenti e tutti i soci che l’hanno supportata nella complessa organizzazione della giornata.

Per visionare il video che riporta i momenti salienti dell’evento clicca qui

Rassegna stampa dell’evento:

su EPALE

su l’ANSA 

su AbruzzoNews

su MetroNews24

su Abruzzo News